Open/Close Menu
IL DIRITTO / IL ROVESCIO L’inesauribile corrente delle parole

Silvia Bre

Partecipa alla serata: Infiniti 

Silvia Bre è nata a Bergamo nel 1953 e vive da molti anni a Roma. E’ poeta e traduttrice.

Ha esordito nel 1990 con la raccolta di poesie I riposi. Ha pubblicato, tra l’altro, la raccolta di poesie Le barricate misteriose (Einaudi 2001) con cui ha vinto il premio Montale e nel 2006 Sempre perdendosi (Nottetempo) con cui ha vinto il premio Montano. Nel 2007 con Einaudi pubblica la raccolta di poesie Marmo vincendo il premio Viareggio, il premio Mondello e il premio Frascati e nel 2015, sempre per Einaudi,  pubblica La fine di quest’arte.

Ha tradotto, tra l’altro, Il canzoniere di Louise Labé (Classici Mondadori, 2000), da Emily Dickinson Centoquattro poesie (Einaudi 2011) e Uno zero più ampio (Einaudi 2013), Il giardino di Vita Sackville-West (Elliot, 2013). Nel 2010 ha vinto il premio Cardarelli per la poesia.

Le sue poesie sono tradotte in olandese, francese, inglese, spagnolo, serbo-croato, ungherese, coreano.

 

Bibliografia:

Romanzi
Snack bar Budapest con Marco Lodoli  Bompiani 1987

Poesia
I riposi,  Rotundo 1990,
Le barricate misteriose, Einaudi 2001
Sempre perdendosi, Nottetempo 2006
Marmo, Einaudi 2007
La fine di quest’arte, Einaudi 2015

© 2018 LETTERATURE.Festival Internazionale di Roma
Top