Open/Close Menu
IL DIRITTO / IL ROVESCIO L’inesauribile corrente delle parole

Glenn Cooper

Partecipa alla serata: Generi classici e nuovi
Inedito: Wordplay

Glenn Cooper, nato a White Plains (New York) nel 1953, rappresenta uno straordinario caso di self-made man.

Dopo essersi laureato col massimo dei voti in Archeologia a Harvard, ha scelto di conseguire un dottorato in Medicina. È stato presidente e amministratore delegato della più importante industria di biotecnologie del Massachusetts e, a dimostrazione della sua versatilità, è diventato sceneggiatore e produttore cinematografico.

Cooper ha iniziato a scrivere negli anni novanta ma il suo romanzo d’esordio, The Library of the Dead, edito in Italia come La biblioteca dei morti dalla Editrice Nord, è stato pubblicato nel 2009.

Il romanzo, basato sulla scoperta di una vasta e misteriosa libreria sotterranea di testi medievali, è stato successivamente pubblicato e tradotto in altri 31 paesi.

Il critico letterario italiano Antonio D’Orrico ha elogiato The Library of the Dead su il Corriere della Sera, scrivendo: “Glenn Cooper ha scritto uno dei romanzi meglio congegnati che abbia letto in 14 anni”.

Dopo la pubblicazione de La biblioteca dei morti, Cooper ha scritto altri tre libri sviluppando la tetralogia omonima: Il libro delle anime (Editrice Nord 2010), Il tempo della verità (Editrice Nord 2012) e I custodi della biblioteca (Editrice Nord 2012). Ognuno di questi libri vede protagonista l`agente speciale dell’FBI Will Piper arrivato ormai al termine della sua carriera e considerato uno dei più grandi profiler del Bureau.

Nel 2014 inizia una nuova saga, la trilogia Dannati, composta da Dannati (Editrice Nord 2014), La porta delle tenebre (Editrice Nord 2015) e L’invasione delle tenebre (Editrice Nord 2015).

Nel corso della sua carriera da scrittore ha pubblicato inoltre La mappa del destino (Editrice Nord 2011), Il marchio del diavolo (Editrice Nord 2011), L’ultimo giorno (Editrice Nord 2012), e Il calice della vita (Editrice Nord 2013).

I romanzi di Cooper sono spesso ambientati in eventi storici del passato e solitamente l’autore sceglie di scrivere riguardo a luoghi e persone realmente esistiti. In ognuno dei suoi libri, inoltre, fa luce su grandi tematiche filosofiche relative al destino e alla predestinazione, alla natura del male, alla concezione della vita nell’aldilà e alla relazione tra scienza e fede.

Cooper è divenuto anche famoso per essere uno degli scrittori più disponibili con i suoi ammiratori. È noto, infatti, che risponda personalmente ai messaggi dei sui fan.

Nel novembre 2016 è stato pubblicato in Italia, sempre dalla casa Editrice Nord, il romanzo Il segno della croce che narra le vicende di un professore di storia delle religioni dell’Università di Harvard coinvolto dal Vaticano per indagare sui misteriosi segni apparsi ai polsi di un giovane prete abruzzese. Prende così vita una nuova trilogia che si compone de Il segno della croce (Editrice Nord 2016), Il debito (Editrice Nord 2017) e del suo ultimo romanzo I figli di Dio (Editrice Nord 2018).

 

 

Bibliografia

 

La biblioteca dei morti, Editrice Nord 2009

Il libro delle anime, Editrice Nord 2010

La mappa del destino, Editrice Nord 2011

Il marchio del diavolo, Editrice Nord 2011

L’ultimo giorno, Editrice Nord 2012

Il tempo della verità, Editrice Nord 2012

I custodi della biblioteca, Editrice Nord 2012

Il calice della vita, Editrice Nord 2013

Dannati, Editrice Nord 2014

La porta delle tenebre, Editrice Nord 2015

L’invasione delle tenebre, Editrice Nord 2015

Il segno della croce, Editrice Nord 2016

Il debito, Editrice Nord 2017

I figli di Dio, Editrice Nord 2018

© 2018 LETTERATURE.Festival Internazionale di Roma
Top